fbpx
23 C
Empoli
domenica 16 Giugno 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Siena, centinaia di lavoratori Whirlpool in piazza del Campo

SIENA – “Questa mattina Siena è stata attraversata dal corteo della Whirlpool organizzato dai sindacati. La mia presenza era dovuta, il patrocinio alla manifestazione non bastava. Serviva la presenza fisica a fianco dei lavoratori e dei sindacati, per portare la solidarietà istituzionale, umana, politica, sociale alla manifestazione.

I lavoratori della Whirlpool sono un esempio di eccellenza professionale e produttività e meriterebbero – al pari di Siena, del suo territorio, e delle sue famiglie – più rispetto, trasparenza e responsabilità”.

Anche il sindaco Luigi De Mossi alla manifestazione dei lavoratori Whirlpool oggi martedì 18 ottobre in piazza del Campo promossa da Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm, Cobas.

I lavori del Consiglio Comunale di Siena sono stati temporaneamente sospesi per permettere ai consiglieri comunali di partecipare all’iniziativa.
 
Presente anche Valerio Fabiani, consigliere per il lavoro di Eugenio Giani, presidente Regione Toscana: “Grazie alle lavoratrici e ai lavoratori di Whirlpool. Un’emozione dover concludere il comizio di oggi in Piazza del Campo. Ma le mie non sono state conclusioni, perché le conclusioni le scriveremo insieme, e non saranno quelle che ha in testa la multinazionale americana. E perché oggi è solo l’inizio. Inizia oggi un cammino, una marcia, la marcia per la verità. Noi non ci muoveremo da qui fino a quando l’azienda non si sarà assunta in trasparenza la piena responsabilità delle proprie scelte, confrontandosi finalmente con sindacato e istituzioni. Perché chi lotta può perdere ma chi non lotta ha già perso”.
Il presidente del Consiglio Comunale Marco Falorni, il vicepresidente Massimo Mazzini e i consiglieri comunali presenti si sono prima spostati in piazza del Campo per accogliere i manifestanti, quindi una delegazione dei sindacati e dei lavoratori è giunta nella Sala del Capitano del Popolo. E’ intervenuto Carlo Bianco della Rsu Whirlpool di Siena, illustrando la situazione dello stabilimento e il clima di incertezza vissuto dei lavoratori.
Il consiglio Comunale di Siena, attraverso l’approvazione di una mozione approvata all’unanimità nella seduta di oggi, impegna il sindaco  “a prendere contatti con il nuovo Governo e con tutte le forze parlamentari per rappresentare loro le questioni del Monte dei Paschi di Siena e di Whirlpool“. Nel documento si legge anche l’impegno del sindaco “a valutare l’opportunità di sostenere forme alternative di approvvigionamento dell’energia anche collettive; a proseguire con sostegni e progetti (in affiancamento a ciò che il governo centrale ha di recente deliberato e, si auspica, delibererà in futuro) per le famiglie, le imprese e le associazioni del terzo settore impegnate nel sociale, nel trasporto sanitario, nell’ambito culturale, ricreativo e sportivo e a settori capaci di leva sociale; a vigilare affinché vengano mantenuti adeguati livelli occupazionali dei servizi pubblici sul territorio, a partire da quelli essenziali (sanità, energia, acqua, trasporti e comunicazioni); a riservare un’attenzione specifica al lavoro delle donne e dei giovani, contribuendo ad incentivare misure che favoriscano nuovi modelli di welfare e nuovi servizi a loro dedicati”.
La mozione è stata approvata all’unanimità. Il documento è stato presentato dai capigruppo Marco Falorni (Impegno Civico Siena), Alessandro Masi (Partito Democratico), Maria Concetta Raponi (SiAmo Siena), Laura Sabatini (Gruppo Misto), Lorenzo Lorè (Forza Italia), Pierluigi Piccini (Per Siena), Pietro Staderini (Sena Civita), Paolo Salvini (Lega).

Per Fabio Seggiani, segretario generale Cgil di siena “la compattezza di tutte le componenti che sono scese in piazza è un segnale importante di unità che va mantenuta perché sarà un percorso lungo quello che dovremo affrontare, ma la battaglia più grande è regolare il rapporto con le multinazionali: questo non è il modo di investire nel nostro Paese e poi lasciare macerie”.

Intantp “FISAC CGIL di Siena e coordinamento FISAC CGIL del Monte dei Paschi di Siena esprimono piena solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Siena. E’ inaccettabile che dopo gli annunci della multinazionale di voler chiudere tutti gli stabilimenti in Italia entro il 2024 producendo così un’altra emergenza occupazionale e sociale, i vertici dell’azienda non si siano presentati al tavolo di crisi al Ministero dello Sviluppo Economico con le parti sociali per aprire il confronto sulle prospettive delle centinaia di lavoratrici e lavoratori coinvolti.

Il caso Whirlpool è l’ennesimo di una lunga serie che vede le multinazionali arrivare nel nostro Paese e sfruttare il lavoro quanto possibile e allo stesso tempo istituzioni incapaci di garantire la tutela di qualità del lavoro, livelli occupazionali e interesse stesso del Paese.

Insieme al sindacato di categoria, insieme alla Cgil, chiediamo pertanto un sostanziale cambio di passo nella difesa di posti di lavoro, competenze e insediamenti industriali e saremo al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori Whirlpool in lotta”.

—EconomiaREDAZIONE

© Riproduzione riservata

spot_img

Notizie correlate

Empoli
cielo coperto
23 ° C
25.4 °
20.7 °
75 %
1.2kmh
100 %
Dom
26 °
Lun
29 °
Mar
33 °
Mer
34 °
Gio
39 °

Ultimi articoli

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS

Video news